Conto Termico 2.0

Conto Termico 2.0

Condizioni delle offerte con Rottamazione con conto termico:

In tante offerte  il prezzo della inserzione e' comprensivo del conto termico e rappresenta il costo del bonifico da effettuare ( non si possono fare altre agevolazioni). In altre parole non ci sono altre spese da sostenere, il tutto viene spiegato dal preventivo che segue il sopralluogo.

Nel prezzo e' compresa l'intallazione standard in localita' non disagiata per il trasporto, sono compresi anche i tubi di collegamento alla canna fumaria fino a 2,5 metri, manodopera, pratiche varie.

Importante: deve esserci una canna fumaria certificata, NON e' compresa la realizzazione della canna fumaria esterna o risanamento di quella esistente. Una canna fumaria certificata e' dotata appunto di certificato da parte di chi l' ho realizzata. In caso contrario serve una valutazione con sopralluogo o foto via whatapp come primo passo.

Non e' compreso nel prezzo della inserzione la realizzazione della presa d'aria ( foro diamentro minimo 100 mm verso esterno con due griglie ).

Spiegazione rapida: e'un contributo quasi immediato fino al 65 % della spesa sostenuta per la sostituzione di un generatore di calore a pellet/legna/gasolio con uno nuovo piu' efficiente e pulito; l' installazione deve essere a norma e certificata.

In presenza di una stufa o caldaia di vecchia generazione o con problemi di varia natura conviene chiedere un preventivo per la sua sostituzione.

I vincoli da rispettare solo:

+) La vecchia stufa / caldaia va rottamata con documentazione appropiata

+) La installazione deve essere a norma e certificata, quindi serve canna fumaria adeguata, presa d'aria, installazione in locale idonei.

+) Sopra la potenza di 15 Kw utili si deve sostituire con prodotto analogo con potenza al massimo 10 % superiore alla vecchia, salvo avere una asseverazione di un termotecnico che ammetta la potenza di nuova installazione. Sotto i 15 kw della stufa nuova basta una qualsiasi stufa a legna o pellet.

+) Tutta l'operazione deve essere certificata e documentata con foto ecc, la pratica viene gestita internamente tramite centri specializzati.

In particolare servono le seguenti foto :

Foto davanti e posteriore del vecchio generatore, foto targhetta generatore vecchio, foto vecchio generatore ambientato e funzionante con fuoco acceso , visto da lontano nel locale di installazione. Meglio fare piu' foto poi si scarteranno se non necessarie, meglio copiare le foto o inviarle ad altro dispositivo per evitare di perderle o cancellarle.

Foto della etichetta del nuovo generatore con dati di targa e matricola ( piu' foto se necessario); foto posteriore, del davanti della nuova stufa, almeno un paio di foto la lontano della nuova stufa. Foto della presa d'aria.

Servono poi i dati catastali dell'immobile, con data di accatastamento e data costruzione dell'immobile. Se il locale di installazione non e' di proprieta' serve una autorizzazione firmata del proprietario ( con copia carta identita).

Se l'immobile e' di nuova costruzione ( circa dopo 2015 il coto termico e' difficile da realizzare, va valutata caso per caso); anche eventuali ristrutturazioni recenti possono bloccare il conto termico, sono sempre cose da valutare vista la situaizione catastale.

Tutte le operazioni burocratiche le facciamo noi, bastano le foto e i dati di cui sopra.

Obblighi principali derivanti dal conto termico :

1) Non vendere il generatore per 5 anni

2) Comperare pellet certificato con fattura per 5 anni

3) Eseguire manutenzione periodica da personale specializzato.

4) Conservazione  documentazione per almeno 5 anni

Per dettagli chiedete di Francesco.